Oggi, in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario dei Trattati di Roma, si è svolto a Roma un incontro, organizzato dal Gruppo socialista del Parlamento europeo, dal titolo “Progettiamo insieme il nostro futuro”, al quale hanno partecipato, tra gli altri, Giorgio Napolitano, Federica Mogherini, Gianni Pittella e Pierre Moscovici.

È stata una importante occasione per ripercorrere i principali passaggi che hanno caratterizzato la storia dell’Unione Europea. Come Partito socialista, sebbene le difficoltà, abbiamo condiviso la necessità e la volontà di rilanciare il ruolo dell’Unione, l’unica istituzione in grado di garantire un futuro di pace, sicurezza, libertà e prosperità. E abbiamo deciso di farlo ripartendo dagli errori, migliorando le politiche adottate in questi anni e rilanciando fortemente la dimensione sociale.

Nel mio intervento ho affermato che per rilanciare la dimensione sovranazionale sia necessario garantire l’indivisibilità dei diritti umani, favorendone il rispetto e adottando politiche di solidarietà e mutuo riconoscimento.
Dobbiamo sforzarci a ritrovare le ragioni di un progetto comune, rievocando lo spirito dei costituenti, superando le divisioni e mettendo al centro gli elementi che caratterizzano la nostra identità e la nostra storia.

Qui trovate la dichiarazione che abbiamo condiviso.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>