Oggi si è svolto alla Camera un seminario di formazione sul ruolo dei Parlamenti nella valutazione delle politiche pubbliche, al quale hanno partecipato i funzionari del Parlamento marocchino. L’iniziativa è stata organizzata dal Consiglio d’Europa e dalla Camera dei deputati, nell’ambito della cooperazione parlamentare con l’area mediterranea e delle iniziative di collegamento fra la sponda nord e la sponda sud del Mediterraneo.

Nel mio intervento ho sottolineato l’importanza della cooperazione interparlamentare, grazie alla quale i Parlamenti possono migliorare le loro procedure e l’efficacia della loro azione, condividendo buone pratiche e adeguandosi ai migliori standard internazionali.

La cooperazione tra Parlamenti ispira cambiamenti e innovazioni, rafforza la collaborazione tra le istituzioni nazionali ed internazionali e facilita la necessaria armonizzazione dei diversi ordinamenti. Per questo va incentivata e rilanciata.

Diversi sono i modelli di parlamentarismo, anche in virtù delle differenti tradizioni e delle specifiche culture istituzionali e un confronto aperto sulla base delle diverse esperienze non può che essere utile ed arricchente.

In tema di valutazione delle politiche pubbliche, infine, la cooperazione interparlamentare e un rinnovato protagonismo dei Parlamenti sono certamente auspicabili, anche in un’ottica di rafforzamento della responsabilità della classe politica nei confronti dei cittadini. Migliorando i meccanismi di accountability si rafforza infatti il potere dei cittadini.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>