La Camera ha approvato la legge che modifica il Testo Unico sull’immigrazione, con misure che agevolano la protezione dei minori non accompagnati. Il testo passa ora all’esame del Senato.

Il ddl ha il duplice obiettivo di rafforzare le garanzie per i minori nel rispetto delle convenzioni internazionali e assicurare maggiore omogeneità nell’applicazione delle disposizioni in tutto il territorio nazionale.

In particolare, si riducono i tempi di attesa nelle strutture di prima accoglienza, si separano i minori dagli adulti, si favorisce l’affido presso gli istituti della tutela e dell’affidamento temporaneo e si prevedono misure specifiche per l’inserimento dei minori non accompagnati nelle istituzioni scolastiche al fine di favorire l’adempimento dell’obbligo scolastico e formativo.

Si tratta di una legge molto significativa, frutto di un grande lavoro di confronto e dialogo con la società civile e le numerose associazioni non governative che si occupano di queste problematiche.
E’ un passo fondamentale per l’affermazione del diritto alla tutela dell’infanzia, in linea con la Convenzione di New York e con i migliori standard internazionali.

L’auspicio è che anche il Senato possa approvare questo ddl. L’Italia sarebbe il primo Paese dell’Unione Europea ad avere una legge dedicata all’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati e finalizzata a tutelare la loro vita e a sottrarli allo sfruttamento in attività illegali e all’assoggettamento da parte di organizzazioni della criminalità organizzata.

Qui trovate informazioni sull’iter di approvazione e sui contenuti.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>