Oggi ho partecipato alla presentazione ufficiale della guida “La via Francigena. 1.000 km a piedi dal Gran San Bernardo a Roma”.
La Via Francigena che da Canterbury portava a Roma è un itinerario della storia, una via maestra percorsa in passato da migliaia di pellegrini in viaggio per Roma.
Il Consiglio d’Europa, accogliendo le richieste delle realtà locali interessate, ha dichiarato la Via Francigena “Itinerario Culturale Europeo”, al pari del Cammino di Santiago de Compostela in Spagna.

Nel mio intervento ho sottolineato l’importanza di questo riconoscimento da parte del Consiglio d’Europa che attribuisce a questo storico percorso una valenza sovranazionale.
Essa può e deve costituire uno strumento di unione e comunicazione tra le varie culture e le idee dei diversi Paesi d’Europa. In un continente in cui stanno rinascendo i nazionalismi e le barriere è importante creare contesti di unione, solidarietà, confronto aperto e conoscenza reciproca.
La Via Francigena, oltre ad essere un percorso spirituale e di crescita interiore, può essere anche un modo per promuovere il multiculturalismo, la comprensione e la valorizzazione tra le diverse culture.

Qui potete consultare il sito internet dedicato.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>